Fiat 682 storia del mitico camion dagli inizi tutto quello che avreste sempre voluto sapere

A partire dal 1948, i nuovi modelli medi e pesanti con cabina avanzata detta unificata

camionepocaNewFiat 682 storia del mitico camion dagli inizi tutto quello che avreste sempre voluto sapere
Fiat 682 storia del mitico camion dagli inizi tutto quello che avreste sempre voluto sapere

Fiat 682 storia del mitico camion dagli inizi tutto quello che avreste sempre voluto sapere

Contenuto non disponibile fino al consenso
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o cliccando direttamente qui' potrai revocare il consenso in qualsiasi momento tu lo voglia cliccando su Cookie e privacy il pulsante in alto

A partire dal 1948, i nuovi modelli medi e pesanti con cabina avanzata detta unificata nascono
i medi Fiat 639N e 640N dotati di un motore Fiat 364 – 6 cilindri di 6032 cm3 e 72 cv a 2200 g/mn,
i pesanti Fiat 670N e 680N, dotati del motore Fiat 368 – 6 cilindri di 10.170 cm3 a 1800 g/mn.
Il nuovo piccolo Fiat 615N conserva una cabina semi-arretrata. Nel l’Italia adotta un nuovo codice della strada ed impone nuove prescrizioni. È così che appare un nuovo modello che sarà l’autocarro più apprezzato del mondo, il Fiat 682N, chiamato il re dell’Africa. Inizialmente presentato in versione autocarro di 14t, come lo vuole il nuovo codice stradale italiano, inaugura una nuova cabina avanzata Fiat con i “baffi”. Il Fiat 682N sarà in seguito nel 1953 declinato anche in versione 6×2 e trattore. Questi autocarri pesanti hanno un motore Fiat 203 dalle caratteristiche record, 6 cilindri in linea di 10.676 cm3 e 140 cv a 900 g/min. Questo motore sarà il primo di una grande serie, alcuni esemplari della quale vengono montati ancora nel 2006 in alcuni autocarri Fiat fabbricati in Brasile ed in Australia e una versione a cilindri orizzontali dello stesso denominata 203s è stata montata con successo su 80 automotrici diesel delle Ferrovie dello Stato (ALn 668 1400), il famoso motore Fiat 8210 di 13798 cm3 che può sviluppare fino a 400 cv a 1000 g/min. Il Fiat 682N conoscerà 4 serie, N, N2 a N4 e sarà presente sul catalogo per 32 anni.


non bisogna dimenticare i modelli a 4 assi che sono i famosissimi Fiat 690N e 691N. Pochi autisti di quell’epoca sanno che all’estero i mezzi pesanti non superavano i 320 q.li di PTT, e disponevano di motori poco potenti, raramente più di 140 cv.
A quell’epoca rari erano gli autocarri che, come i Fiat, OM o Lancia, scalavano i valichi per transitare in Italia.
Nella stessa serie, la Fiat presentò il primo vero camion da cantiere, il Fiat 693.
La serie 600 degli anni sessanta si guadagnerà, da parte dei suoi utenti, la fama di essere indistruttibile. Non è raro vederne ancora sulle strade italiane ma soprattutto in Africa ed in Asia, in condizioni spesso disperate, ma sempre in servizio per utilizzi sovente impegnativi.

SERIE 680 & 670

Modello Anni di
produzione Tipo
motore Cilindrata Potenza P.T.T.
Fiat 684 N – 32 t con rimorchio – nuova
cabina 1970 – 1980 8200.02 A 9819 200 15,5
Fiat 684 NP (OM 160) 1974 – 1980 8200.02 A 9819 200 17,0
Fiat 684 T/TL/TP trattore e semirimorchio 1970 – 1980 8200.02 A 9819 200 40,0
Fiat 680 N 1949 – 1952 368 10170 123 14,0
Fiat 680 CP 48 (4×4) militare 1949 – 1953 368 10170 123
Fiat 682 N 1952 – 1953 368 10170 123/140 14,0
Fiat 682 N1 1953 – 1955 203.0 /.1 10676 140 14,0
Fiat 682 N – 3 Assi 1953 – 1955 203.0 /.1
Fiat 682 T trattore e semirimorchio 1953 – 1955 203.0 /.1 10676 140 28,0
Fiat 682 N/ 682 T turbo compressore 1954 – 1960 203.0/45 10676 160 14,0
Fiat Dina 682 N / 682 T turbo compressore –
type 203.0/45 – Fiat-Dina / Mexico 1953 – 1959 203.0/45 10676 160 25,0
Fiat 682 N2 – 32 t con rimorchio 1955 – 1964 203.0 /.1 10676 150/152 14,0
Fiat 682 N2 S motore turbodiesel 1959 – 1962 203 S 10676 180 14,0
Fiat 682 N2 – Export – 32,35 & 40 tonn 1959 – 1965 203.0 /.1 10676 152 17,5
Fiat 682 T2 trattore e semirimorchio da 28 a
32 t 1955 – 1964 203.0 /.1 10676 150/152 32,0
Fiat 682 T2 S motore turbodiesel 1959 – 1962 203 S 10676 180 32,0
Fiat 682 T2 – Export trattore e semirimorchio
– 35/38 tonn secondo la nazione 1959 – 1964 203.0 /.1 10676 152 40,0
Fiat 682 N2 – 3 Assi (6×2) versione 3o asse
posteriore sterzante – trasformazione Fresia 1958 – 1964 203.0 /.1 10676 152 18,0
Fiat 682 N3 versione export 17,5/35-38 t 1962 – 1966 203 A./61 11548 179 14,0/17,5 – 38
Fiat 682 T3 trattore e semirimorchio – Export
35/38 t secondo la nazione 1962 – 1966 203 A./61 11548 179 32,0/38
Fiat 682 N3 – Export 40 t 1964 – 1970 203 A./61 11548 185 18,0
Fiat 682 T3 – Export trattore 35/38 t secondo
la nazione 1964 – 1970 203 A./61 11548 185 38,0
Fiat 682 N4 /682 N3 Export “Re d’Africa” –
montato in Nigeria fino al 1989 1970 – 1984 203 A./61 11548 177 17,0
Fiat 682 T4 /682 T3 Export “Re d’Africa”
trattore e semirimorchio 1970 – 1984 203 A./61 11548 177 40,0
Fiat 682 BT5 Versione fabbricata in Nigeria 1980 – 1990 8210.02 13798 230 40,0
Fiat 683 T – trattore e semirimorchio 1967 – 1970 221 12883 208 32,0
Fiat 683 N telaio lungo 1967 – 1970 221 12883 208 14,0
FIAT 682 N Anno di immatricolazione: 1960
Cilindrata: 7.298 cm3
Potenza: CV 115

Il successore del Fiat 682 (125), fu il 682 N qui in una versione bicolore con la caratteristica cabina che rimarrà, salvo piccole modifiche, immutata per un decennio. Da notare i vetri degli sportelli divisi in due sezioni verticali scorrevoli che venivano azionati a mano. Solo con la versione N2 fu installato il comando a manovella.

LA VERSIONE T (TRATTORE)

Un Fiat “682 N2”
Questo mezzo fa parte della prima serie dei “682 N2”: ciò è riscontrabile dalle portiere incernierate posteriormente e dai vetri scorrevoli.

GLI AUTOBUS 682

Autobus FIAT 682 Romanazzi

Il 682 venne utilizzato anche per la costruzione di Autobus realizzati da carrozzieri che acquistavano l’autotelaio dalla Fiat e procedevano alla realizzazione delle varie carrozzerie.

il Fiat “682 N2” con la cabina della versione “N4/T4”, riconoscibile dall’assenza delle liste cromate della calandra, dall’interasse dei due finestrini della parete posteriore dell’abitacolo e dalla posizione degli indicatore di direzione laterali.

Fiat “682 N3” – 3 assi Battaglino; il terzo asse centrale era abbastanza diffuso soprattutto fra veicoli cassonati e costernati.

telecamera ledspazzatrice trattoreinox front cab scania r



related posts

Alfa Romeo 159 Ti render, tuning virtuale, restilyng ovvero come rendere mostruosa la tua Alfa 159

Contenuto non disponibile fino al consenso Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o cliccando direttamente qui' potrai revocare il consenso in qualsiasi momento tu lo voglia cliccando su Cookie e privacy il pulsante in altoQuella che vedete in foto ammesso che ci siano bisogno di presentazioni e perlomeno a perer mio una delle […]

Read more
Contenuto non disponibile fino al consenso
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o cliccando direttamente qui' potrai revocare il consenso in qualsiasi momento tu lo voglia cliccando su Cookie e privacy il pulsante in alto

test

Contenuto non disponibile fino al consenso
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o cliccando direttamente qui' potrai revocare il consenso in qualsiasi momento tu lo voglia cliccando su Cookie e privacy il pulsante in alto

Archivi

Questo sito usa cookie di profilazione di altri siti per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete solo dopo aver ottenuto il tuo consenso che comunque potrai revocare in qualsiasi momento lo desideri cliccando il link Maggiori informazioni presente in questo banner che stai leggendo . Cliccando il pulsante Accetto, accetterai di ricevere questi cookie. Se vuoi saperne di piu’ ; negare il consenso a tali cookie o modificare le impostazioni dei Cookies clicca quì maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi